Camorra, il regalo del boss “ricambiato” con l’omicidio del tatuatore

«Quando “zi’ Angioletto” è uscito dal carcere, “Cesarino” gli regalò venti pacchi di cocaina. Arcangelo Abete è come se avesse voluto ricambiare quell’azione». “Cesarino” altro non è che il super boss Cesare Pagano, a parlare è invece il collaboratore di giustizia Giuseppe Ambra, ex capo-piazza degli Abete-Notturno allo Chalet Bakù. Il pentito fa riferimento al […]

Continua la lettura di Camorra, il regalo del boss “ricambiato” con l’omicidio del tatuatore
Copyright@2016 CronachedellaCampania.it

Ultime News

TI POTREBBE INTERESSARE
NEWS

Napoli, evaso arrestato a Bagnoli

Napoli. Stamattina gli agenti del Commissariato Bagnoli, durante il...

Attacco hacker all’Agenzia ambiente della Campania “Dati non compromessi”

Attacco hacker all’Arpac, l’Agenzia Regionale Protezione Ambientale Campania: e’...

Rione Alto, ruba tavole da ponteggio: arrestato

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Arenella, durante il...

Napoli, scarico merci selvaggio al Corso Vittorio Emanuele. Scompare la fermata del bus

Napoli. “Non bastava la sosta selvaggia, adesso anche lo...