Mamma non testimonia a favore del figlio e lui resta in carcere

Non si è presentata a testimoniare dinanzi ai giudici della prima sezione penale del Tribunale di Salerno, negando al figlio la possibilità di uscire dal carcere. Si perché la testimonianza della donna sessantacinquenne è fondamentale per chiarire la posizione dell’ uomo. Anche ieri non si è presentata, i magistrati hanno quindi disposto per lei l’accompagnamento coatto. A spedirlo in carcere era stato proprio lei dopo l’ennesimo litigio per soldi. L’uomo, un 47enne ai domiciliari presso la sua abitazione aveva chiesto alla madre soldi che sarebbero serviti per comprare alcool. Lei rifiutandosi lo minacciò di morte, minacce che tende a precisare la difesa solo di carattere verbale. I giudici vogliono sentire la donna e capire se il figlio le abbia inflitto violenza, dal momento che era ai domiciliari per scontare una pena per tentato omicidio. La vittima aveva raccontato che il 47enne l’avrebbe insultata. La 65enne risulta un teste importante in chiave processuale soprattutto per disporre l’eventuale scarcerazione come richiesta dal difensore del 47enne. La prima convocazione era per giugno scorso ma la 65enne non si presentò e anche, ieri, per la terza volta ha dato “forfait”.

Leggi Mamma non testimonia a favore del figlio e lui resta in carcere su Cronache della Campania

Copyright@2017 CronachedellaCampania.it

Ultime News

TI POTREBBE INTERESSARE
NEWS

Villa Rufolo a Ravello tra i vincitori dell’Experts’ Choice Awards 2022

Il riconoscimento si basa sulle recensioni di Frommer's, della...

A Caserta, il mercato dei pazienti psichiatrici: in 33 rischiano il processo

Regali e bustarelle per affidare in cliniche i pazienti psichiatrici A Caserta, il mercato dei pazienti psichiatrici: in 33 rischiano il processo di Redazione Cronache / Cronache della Campania

A Napoli indagati i parenti di Samuele: aggredirono un poliziotto al funerale

L'aggressione a un agente della Polizia di Stato che...

 A Napoli coppia di anziani a rischio sgombero, appello all’Asl Napoli

La coppia di anziani a rischio sgombero si difende:...