Connect with us

News

Camorra, indagine sulla talpa che avvertì i D’Ari sull’inchiesta in corso. Quando la Lo Russo trovò la cimice nella sua auto. LE INTERCETTAZIONI

C’e’ una nuova indagine, parallela e riservata, sul riciclaggio di 100 mila euro del clan in alcuni ristoranti del lungomare di Napoli e riguarda una fuga di notizie sulla quale la Procura di Napoli ha aperto un fascicolo e acquisito tabulati telefonici degli indagati. E’ una costola dell’inchiesta sui fratelli Luigi e Antonio D’Ari, medici napoletani in carcere per aver riciclato soldi della cosca Lo Russo e di aver favorito gli imprenditori Iorio, mentre erano indagati dalla Dda e avevano i ristoranti di loro proprieta’ sotto sequestro. Tutto parte da una conversazione registrata all’interno dell’ufficio di Domenico Mollica, cognato di Carlo Lo Russo, boss pentito del clan di Miano, area nord di Napoli, dove si comprendeva, a detta di inquirenti, che il 3 aprile 2017 Luigi D’Ari aveva avuto notizia delle indagini in corso e di cio’ metteva in guardia il suo interlocutore Mimmo Mollica. Da qui le successive operazioni di bonifica che consentivano di rinvenire la microspia all’interno dell’autovettura di Adriana Lo Russo, moglie di Mimmo e sorella del boss, entrambi arrestati nell’inchiesta che tre giorni fa ha visto misure cautelari per i due medici.  La prudenza prendeva, dunque, il sopravvento e coì sia i coniugi Mollica- Lo Russo sia i fratelli D’Ari alzavano il livello di attenzione. Il 20 aprile del 2017 Adriana Lo Russo porta la sua Toyota Yaris da un elettrauto amico in via Napoli a Miano che in breve tempo trova la microspia.

L’uomo avvia il motore per pochi secondi. Sembra di capire che l’uomo abbia fatto una prova circa lo stato della tenuta della batteria. I due così conversano: LO RUSSO Adriana: … inc. … dentro? Uomo: No, per sfizio … LO RUSSO Adriana: No, ma io credo quello che … Uomo: Però io non, non lo so se è una cosa … LO RUSSO Adriana: Buonasera …(Adriana saluta un passante) … Ma come l’hanno infilata là dentro? … Ma non è quel coso che Mimmo ha fatto mettere, “tic-tic” … Il, come si chiama il coso? … Uomo: O questo … LO RUSSO Adriana: Quel coso che si mette, diciamo, l’antifurto … diciamo così … E come l’hanno infilata lì sotto, nel garage? … O in mezzo alla strada? Uomo: In mezzo alla strada … (si sente manipolare la microspia e si sente anche un forte rumore vicino al microfono della microspia). LO RUSSO Adriana: Embè, è quello che mi ha fatto scaricare la batteria? Uomo: Può essere. LO RUSSO Adriana: Quindi? … Sta pure al lato guida, sentono tutte le parole che io dico. Tutte le volte che mi incazzo … Le parole … Uomo: Metti qua, … inc. … metti qua. … inc. … LO RUSSO Adriana: E perché, se la vedo dentro, non è meglio? … inc. … Uomo: … inc. … LO RUSSO Adriana: sentivano proprio bene, allora … Non riesco a vedere bene … (forte fruscio) Cos’è, un quadro? … Cos’è questo coso? Uomo: … inc. … Però, secondo me la cosa buona è parlare con Mimmo … inc. … che devo fare? I due si allontanano dall’auto per cui le loro voci giungono molto distanti. LO RUSSO Adriana: No, non è quel coso che fa “tic”, che va in moto, non va in moto!! … inc. … Uomo: … inc. … LO RUSSO Adriana: Ce l’hanno messa o … inc. … o nel garage. Comunque … inc. … Adriana e la persona in sua compagnia chiudono la macchina e si allontanano dalla stessa. Alle ore 19:16’55”; Adriana sale momentaneamente in macchina da sola dicendo ad una persona (ndr. Elettrauto) che è traumatizzata e che i suoi problemi li sanno tutti. Dice anche che andrà a posare la sua Toyota-Yaris e prenderàla Fiat Panda. Scende nuovamente. Adriana risale alle ore 19:23 e con la figlia discutono sul fatto di sostituire o meno la Toyota-Yaris con la Fiat Panda. Parlano di futili argomenti non rilevanti ai fini del servizio. Ore 19:30; Scendono momentaneamente per effettuare delle commissioni. Risalgono alle ore 19:44. Futili argomenti. Ore 19:46; Adriana riceve una telefonata da Mimmo (cfr progr. 13398 – RIT 3182/16) al quale dice di avere bisogno di incontrarlo per riferirgli una cosa riguardante la “batteria” della macchina. Ore 19:53; Adriana nuovamente al telefono con Mimmo (cfr progr. 13399 – RIT 3182/16) al quale racconta dell’intervento di Lorenzo sulla loro macchina Toyota-Yaris per il fatto che non partiva. Adriana e Mimmo concordano di vedersi da Vittorio. Un’ora e mezza dopo, alle ore 20:40 circa del 20.04.2017, LO RUSSO Adriana si recava, a bordo dell’auto monitorata, presso la sede del ristorante “Pizza Margherita” dove si incontrava col marito e con Vittorio. La donna mostrava ai due uomini le attrezzature installate sull’auto e MOLLICA Domenico disponeva che fosse rimesso tutto al proprio posto. Alle ore 20:45’50” l’auto viene aperta e Adriana mostra a Mimmo e a Vittorio dove Lorenzo (ndr. elettrauto) ha rinvenuto la microspia nella loro Toyota-Yaris. A tale proposito testualmente dicono: LO RUSSO Adriana: … inc. … Aspetta, dove sta? … Come si apre questo coso? Vittorio: Aspetta, ora prendiamo il telefono. LO RUSSO Adriana: Sì, devi aprire tu … che io ora non vedo niente … qua, vedi! … Qua sotto. Vittorio: Fammi … MOLLICA Domenico: Comunque sta dentro, ehe! LO RUSSO Adriana: Aspetta. Vittorio: Fammi fare a me, esci esci … MOLLICA Domenico: Togliti Adriana, togliti … Vittorio: No, no … me la vedo io, togliti Adriana … MOLLICA Domenico: Togliti Adriana … Vittorio: Scostati un poco. LO RUSSO Adriana: Sta un pezzo dentro proprio … MOLLICA Domenico: Libert … LO RUSSO Adriana: Libert … Bravo. Non questi … MOLLICA Domenico: Sì, … inc. … Sì, Victor … Victor … inc. … LO RUSSO Adriana: … inc. … MOLLICA Domenico: Tutto a posto, dai … No, no … Non fa niente. LO RUSSO Adriana: Qua? MOLLICA Domenico: Vittorio! … Sì. … inc. … Eccolo, vedi! … inc. … Sta il coso, vedi, laterale … LO RUSSO Adriana: Insomma, ci sta proprio un bel … (Adriana viene zittita da Mimmo) … MOLLICA Domenico: Non fa niente. Sì, chiudi, dai … chiudi … inc. … Posa, … inc. … Eccolo, vedi. Victor … No, no, non toccare! Vittorio: Sembra un pezzo di … Deve essere questo il … inc. … No, no, è tutto a posto … LO RUSSO Adriana: Ma mi fate vedere un momento a me … inc. … lì dentro? Metti la mano dentro, la mano come ha fatto Lorenzo. MOLLICA Domenico: Madonna, Adriana! … Nel prosieguo della registrazione, si ascoltano parole incomprensibili, forti rumori e fruscii causati dal manipolare della microspia nonché dai rumori del traffico cittadino. Ore 20:44; Chiudono l’auto e si allontanano dalla stessa.

Renato Pagano

 3. continua

 riproduzione riservata

I più letti

Napoli aggredisce i poliziotti Napoli aggredisce i poliziotti

A Napoli aggredisce i poliziotti al rione Alto: arrestato 44enne

Cronaca

Carcere di Bellizzi: microtelefoni nascosti nelle merendine Carcere di Bellizzi: microtelefoni nascosti nelle merendine

Due microtelefoni trovati nel pacco di un detenuto a Bellizzi Irpino

Cronaca

Napoli, 6 alunni positivi al Covid: 100 isolamenti fiduciari Napoli, 6 alunni positivi al Covid: 100 isolamenti fiduciari

Napoli, 6 alunni positivi al Covid: 100 isolamenti fiduciari

Cronaca

Il consigliere regionale Di Fenza: ‘Proficuo incontro sul Museo Maradona a Soccavo’ Il consigliere regionale Di Fenza: ‘Proficuo incontro sul Museo Maradona a Soccavo’

Il consigliere regionale Di Fenza: ‘Proficuo incontro sul Museo Maradona a Soccavo’

Cronaca

CampaniaCrimeNews e' la pagina di cronaca nera e cronaca giudiziaria della testata giornalistica Cronachedellacampania.it registrata al Tribunale di Torre Annunziata n.1301/2016 registro della stampa n. 7.
Diffusione a mezzo internet autorizzata dal Tribunale di Torre Annunziata.I contenuti utilizzati sono rilasciati sotto licenza Licenza Creative Commons eccetto dove specificamente indicato
Gestione e Sviluppo a cura di SVWDesign

Connect