Seguici sui Social

Cronaca

Condanna confermata per l’infermiera che uccise il paziente di Pratella in provincia di Caserta

Pubblicato

il

Confermata la pena di 30 anni di carcere e circa mezzo milione di risarcimento in favore delle parti civili, per Anna Minchella, la 46enne infermiera del Santissimo Rosario di Venafro che nel giugno di 3 anni iniettò acido cloridrico ad un 76enne di Pratella in provincia di Caserta, che morì alcuni giorni dopo. La vittima era il padre di una collega della Minchella. La Corte d’Appello ha rigettato il ricorso presentato dai legali della donna che avrebbe agito per vendetta nei confronti della figlia del pensionato, sua collega nello stesso ospedale.
Cronache della Campania@2019

Fonte

Pubblicità