Seguici sui Social

Primo Piano

Padre e figlio arrestati per estorsione col cavallo di ritorno: vanno ai domiciliari dopo due mesi

Pubblicato

il

Napoli, ai domiciliari due del gruppo di pusher di San Vitaliano legati ai Mazzarella

Padre e figlio, Manfrellotti Gennaro e Manfrellotti Guido, erano stati arrestati e tratti in carcere il 28 novembre scorso con l’accusa di estorsione perpetrata con il sistema del “cavallo di ritorno” . La difesa dei due imputati, rappresentata dall’avvocato Vincenzo Esposito del Foro di Nola, ha presentato motivata istanza di scarcerazione al Tribunale di Napoli evidenziando molteplici circostanze che hanno condotto all’affievolimento delle esigenze cautelari. Il Tribunale, condividendo la linea difensiva, ha accolto la richiesta di scarcerazione disponendo per entrambi gli imputati la sostituzione della misura cautelare in carcere con quella degli arresti domiciliari. 
Cronache della Campania@2019

Fonte

Pubblicità