Topi in ‘mostra’ nella Galleria Principe di Napoli: la denuncia dei commercianti

Data:


La Galleria Principe di Napoli vive una situazione di forte degrado, tra disordine e immondizia.
Nando Cirella commerciante della zona ha denunciato la presenza di topi in galleria, attirati dai numerosi resti di cibo che varie associazioni di volontariato e titolari di esercizi commerciali della zona distribuiscono ai senzatetto che sostano all’interno e nelle vicinanze della struttura.
“Quella della distribuzione dei pasti ai senzatetto potrebbe sembrare un’opera buona, e lo è nelle intenzioni, ma in realtà il modo in cui viene realizzata è del tutto errato.  Innanzitutto si tratta di un’operazione non coordinata e così si producono e distribuiscono molti più pasti di quelli che sono necessari con il conseguente accumulo di pietanze che vengono lasciate sui marciapiedi e che finiscono per attirare i topi. Inoltre, il cibo dovrebbe essere preparato da aziende specializzate, gli alimenti devono poter essere controllati e tracciati, per una questione di sicurezza e quindi anche nel voler fare beneficenza si commette in realtà un illecito. I senzatetto devono essere presi in cura in centri specializzati dove possono essere controllati ma se distribuiamo loro cibo e coperte gli diamo un motivo per restare per strada, facendogli così un torto, danneggiamo loro ed il territorio.”- ha spiegato il commerciante. “Ci sono giunte innumerevoli segnalazioni di grossi topi che si muovono senza timore a tutte le ore – spiega il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli – fuori e dentro la Galleria tra cittadini, commercianti e turisti. Per questo abbiamo chiesto all’Asl una immediata e urgente derattizzazione visto che la situazione è fuori controllo”.

Cronache della Campania@2019

Fonte

CONDIVIDI :

Più letti

TI POTREBBE INTERESSARE
LEGGI

Omicidio Genny Cesarano: il killer fu Gianluca Annunziata

Potrebbe essere stato  Gianluca Annunziata, 31 anni, l’ultimo dei...

Processo Isochimica, oggi dopo 30 anni arriva la sentenza

processo isochimicaprocesso isochimica

#ProcessoIsochimica, oggi dopo 30 anni arriva la #sentenza. Il fallimento dichiarato dal tribunale di Avellino risale al 1990

Processo Isochimica, oggi dopo 30 anni arriva la sentenza di Gustavo Gentile / Cronache della Campania

Spari alla Pastrengo e devastazione al Pellegrini: condannati familiari e amici di Ugo Russo

ugo russo condannati familiariugo russo condannati familiari

Il Tribunale di Napoli ha inflitto condanne complessive per oltre 30 anni di carcere per familiari e amici di Ugo Russo, il baby rapinatore dei Quartieri ucciso nel corso di un conflitto a fuoco con i carabinieri

Spari alla Pastrengo e devastazione al Pellegrini: condannati familiari e amici di Ugo Russo di Redazione Cronache / Cronache della Campania

Camorra, arrestato a Ponticelli elemento di spicco del clan De Martino

Camorra, i carabinieri arrestano a Ponticelli un elemento di...