Incendi: roghi nelle colline intorno a Salerno, ipotesi dolo

Data:

C’e’ il sospetto che siano dolosi i tre incendi divampati ieri sera sulle colline che circondano Salerno e ben visibili da chilometri di distanza.
Monte Stella, colle Bellaria, conosciuto anche come ‘masso della signora’, e la collina del quartiere residenziale di Sala Abbagnano sono le tre macro-aree dei roghi, tant’e’ che, nella tarda serata di ieri, il Comune ha chiuso, per precauzione, via Panoramica, strada che costeggia uno dei punti piu’ interessati dalle fiamme. I vigili del fuoco del comando provinciale sono stati impegnati con diverse squadre da terra, con un elicottero e con un canadair, mettendo in sicurezza il territorio. Sul colle Bellaria, in particolare, le lingue di fuoco hanno interessato la pineta, impiantata negli anni ’50, percorrendo circa tre ettari di vegetazione. L’incendio non si e’ esteso alle chiome degli alberi, ma ha bruciato il sottobosco. Al momento, l’area e’ in fase di bonifica. Ieri sera, il sindaco Vincenzo Napoli, raggiungendo il luogo dell’incendio, ha voluto “rassicurare la cittadinanza sul fatto che gli abitanti non corrono alcun pericolo”, ma invitando loro “a prestare la massima attenzione”.
“Si sta lavorando anche per comprendere la causa di questi molteplici incendi. Non si esclude la pista dolosa”, ha detto il primo cittadino. Difatti, sul posto, sia ieri che dall’alba di oggi, i carabinieri forestali della stazione di Salerno che hanno avviato un’indagine, in particolare sui punti di insorgenza delle fiamme che sarebbero stati individuati all’interno della pineta. Fonti degli investigatori rivelano che l’incendio sarebbe di origine dolosa, appiccato proprio in concomitanza delle forti raffiche di vento su un’altura, quella di Colle Bellaria, che gia’ lo scorso anno era stata colpita da un altro grosso incendio.
Completa la lettura di Incendi: roghi nelle colline intorno a Salerno, ipotesi dolo
Cronache della Campania@2016-2020

Fonte

CONDIVIDI :

Più letti

TI POTREBBE INTERESSARE
LEGGI

Omicidio Genny Cesarano: il killer fu Gianluca Annunziata

Potrebbe essere stato  Gianluca Annunziata, 31 anni, l’ultimo dei...

Processo Isochimica, oggi dopo 30 anni arriva la sentenza

processo isochimicaprocesso isochimica

#ProcessoIsochimica, oggi dopo 30 anni arriva la #sentenza. Il fallimento dichiarato dal tribunale di Avellino risale al 1990

Processo Isochimica, oggi dopo 30 anni arriva la sentenza di Gustavo Gentile / Cronache della Campania

Spari alla Pastrengo e devastazione al Pellegrini: condannati familiari e amici di Ugo Russo

ugo russo condannati familiariugo russo condannati familiari

Il Tribunale di Napoli ha inflitto condanne complessive per oltre 30 anni di carcere per familiari e amici di Ugo Russo, il baby rapinatore dei Quartieri ucciso nel corso di un conflitto a fuoco con i carabinieri

Spari alla Pastrengo e devastazione al Pellegrini: condannati familiari e amici di Ugo Russo di Redazione Cronache / Cronache della Campania

Camorra, arrestato a Ponticelli elemento di spicco del clan De Martino

Camorra, i carabinieri arrestano a Ponticelli un elemento di...