Scafati, pistola e estorsione al Dodo: Alfano e Adini verso il processo

Scafati. Giravano armati per le strade di Scafati: chiuse le indagini si avvicina un nuovo processo per Carmine Alfano, 34 anni e Marcello Adini, 31, arrestati a settembre scorso mentre erano in giro in sella ad una Honda Sh. Una calibro 9 nel cruscotto della moto, colpo in canna e altri 14 nel caricatore. Per quel ritrovamento, effettuato dai carabinieri del Reparto Territoriale il pm della Procura di Nocera Inferiore ha chiuso le indagini e si appresta a chiedere il rinvio a giudizio per i due. Porto e detenzione illegale di arma clandestina: questa l’accusa di cui dovranno rispondere dinanzi ai giudici nocerini. A distanza di pochi giorni da quell’arresto, Marcello Adini e Carmine Alfano, figlio di Gennaro ‘bim-bum-bam’ furono arrestati per tentata estorsione, aggravata dall’intimidazione mafiosa: vittima, il gestore del bar Dodo, situato al Centro Plaza, a pochi metri da dove i due pregiudicati furono trovati con la pistola. Per l’estorsione al Dodo, entrambi gli imputati – dopo a richiesta di giudizio immediato del pm Giancarlo Russo – hanno chiesto di accedere al rito abbreviato.

L'articolo Scafati, pistola e estorsione al Dodo: Alfano e Adini verso il processo sembra essere il primo su Cronache della Campania.

Ultime News

TI POTREBBE INTERESSARE
NEWS

Covid in Campania, tasso di incidenza stabile. Tre decessi nelle ultime 48 ore

Covid in Campania, le ultime. Secondo i dati del...

Controlli taxi e Ncc a Capodichino, oltre venti sanzioni

Controlli taxi a Capodichino. Ventuno tassisti sono stati sanzionati...

Chirurgo di Pagani arrestato, la difesa: “Ha dato ampie spiegazioni al giudice”

Interrogatorio di garanzia per il chirurgo finito agli arresti...

46enne ferito a colpi di pistola

Agguato a Soccavo: 46enne ferito a colpi di pistola Stanotte...