Seguici sui Social

Primo Piano

Napoli Milionaria esce oggi il primo volume di TRAPNEOMELODICA

Pubblicato

il

Con un percorso iniziato circa due anni fa, rivisitando famosissimi brani di Mario Merola, Ciro Ricci, Franco Ricciardi e Tommy Riccio; NAPOLI MILIONARIA ha dato origine ad uno scontro/incontro tra generazioni producendo un mix sonoro da far scoppiare la testa.
Faranno discutere o storcere il naso ma intanto la loro musica fotografa la realtà!
Oggi 16 settembre, data fatidica per la Città di Napoli poiché si festeggia il Santo Patrono ovvero San Gennaro; si prega per il terzo Miracolo annuale affinché Napoli non subisca sventure.
41BI$, 17 & YOUNG CIRO – questi gli pseudonimi dietro i quali si cela il collettivo Napoli Milionaria -presentano il primo volume di ‘TRAPNEOMELODICA™” e lo rendono disponibili su tutti gli store digitali.
L’elemento caratterizzante dei Napoli Milionaria è la musica neomelodica, la tanto bistrattata sotto cultura che l’upper class e la contro-cultura hanno sempre visto con un mix di disprezzo e ironia. Invece questo fenomeno musicale, e sociale, nato e cresciuto tra mille idee e elevati indotti economici, lo ritroviamo nell’attuale scena urban culture che Napoli esprime su scala nazionale ri-disegnando il “BRANDNAPOLI”.
Musicalmente i Napoli Milionaria hanno sviluppato il mix definitivo facendo incontrare (consapevolmente?) la sottocultura popolare, e popolana, con il modello nazional popolare che cavalca l’hype dell’hip hop ed urban diventando un mix micidiale tutto partenopeo.
L’estetica visionaria di Napoli Milionaria è evidente nel nuovo videoclip curato dai registi Gianfranco Antacido e Antimo Campanile (Alaska Film). La storia fotografa l’assoluta fede cristiana verso il Santo Patrono, tra superstizione e sacrilegio, sacro e profano. Questi, i tipici ingredienti che caratterizzano il mito del Miracolo di San Gennaro. Una Napoli segreta, un tesoro proibito – questo ed altro – scoprono i giovani protagonisti della clip. Infine, il Vesuvio trasformato in un simbolo di rivoluzione attraverso l’esplosione finale.
Cronache della Campania@2019

Fonte

Pubblicità