Seguici sui Social

Primo Piano

Napoli, vede la polizia arrivare e lancia una pistola dal balcone: arrestato insieme con un complice, che era latitante

Pubblicato

il

Quando ha visto la Polizia, ha lanciato una pistola e dei proiettili dal balcone, ma i poliziotti hanno recuperato l’ arma e lo hanno arrestato insieme ad un complice. Nel pomeriggio di Lunedi – ma la notizia è stata diffusa solo ora – una pattuglia di agenti del Commissariato Dante ha notato in via San Liborio un uomo che dal balcone di un appartamento, ha lanciato un oggetto per poi rientrare subito all’interno. Sul terrazzo condominiale, i poliziotti hanno recuperato un revolver calibro 22 e 20 proiettili avvolti in un pantalone mentre, nell’abitazione, sono stati trovati una pistola-giocattolo e 35 cartucce. Durante il controllo, gli agenti hanno notato una persona che dal lastrico solare tentava di fuggire attraverso i tetti degli edifici. L’ uomo, Giuseppe Avolio, di 52 anni, è stato bloccato. E’ risultato destinatario di un ordine di carcerazione emesso il 4 dicembre dalla Procura di Macerata, per l’ espiazione di una condanna di 3 anni e 16 giorni di reclusione per rapina aggravata. Avolio e l’occupante dell’appartamento, Ciro Polverino, 55 anni, già denunciato in passato, sono stati arrestati per detenzione abusiva di arma comune da sparo. Polverino dovrà rispondere anche di procurata inosservanza di pena poichè ospitava Avolio nella propria abitazione.
Cronache della Campania@2019

Fonte

Pubblicità