Seguici sui Social
[t4b-ticker]

Primo Piano

Colpo in banca a Bologna durante la pausa: arrestato il complice di Casal di Principe

Pubblicato

il

Uccide la moglie mentre maneggia la pistola: arrestato 56enne

E‘ stato arrestato il 29enne di Casal di Principe, G.P., operaio edile ricercato dalla Squadra mobile di Bologna, in quanto complice della rapina messa a segno ieri, lunedì 13 gennaio, alla banca Unicredit ubicata nel centro storico del Capoluogo emiliano.
L’uomo, complice del 26enne S.M. (nato a Santa Maria Capua Vetere e residente a San Cipriano d’Aversa) arrestato dalla polizia dopo che era entrato all’Unicredit di Bologna armato di coltello a seghetto, si è consegnato questa notte alle 3,30 in caserma.
Entrambi gli arrestati lavoravano in un cantiere edile in centro a Bologna e in occasione della pausa pranzo di lunedì 13 gennaio hanno scavalcato il bancone delle casse dell’Unicredit e arraffato 6 blister contenenti monete per un totale di 480 euro; uno di loro, inoltre, passando alle spalle di una cassiera, le ha provocato un’abrasione con la lama.
Durante l’arresto del primo rapinatore, la polizia aveva notato due persone che si erano avvicinate incuriosite, ovvero il suocero e il cognato di S.M., anche loro muratori impiegati nel cantiere del centro storico, risultati estranei ai fatti. Una volta avuta la lista dei dipendenti, all’appello mancava solo G.P., domiciliato a Modena, ma alle 19,30 di ieri le telecamere della stazione centrale lo avevano ripreso mentre saliva su un treno diretto a Caserta. La Polizia è andata ad aspettarlo sotto casa, ma il 29enne si è consegnato in caserma.
Cronache della Campania@2019

Fonte

Pubblicità