Spaccio e rapina ed estorsioni per contro del clan Sperandeo: tutti felicemente assolti perché il fatto non sussiste

Assolti perché il fatto non sussiste. La decisione del Tribunale di Benevento in composizione collegiale – Presidente Dottoressa Rotili – nei confronti di Bosco Quirino, Chiumiento Umberto (difesi dall’avvocato Vincenzo Sguera), Gianluigi Di Dio (difeso dall’avvocato Luca Russo) e Alberto Di Dio (difeso dall’avvocato Michele De Vita). La decisione ha riguardato uno stralcio del processo scaturito dall’indagine svolta dai Carabinieri di Benevento nell’anno 2014 denominata “Tabula Rasa”.
Cronache della Campania@2019

Fonte

Ultime News

TI POTREBBE INTERESSARE
NEWS

Napoli, in giro con un tirapugni: denunciato 24enne

Napoli. Ieri sera gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante...

Napoli, in giro in auto con 5 dosi di cocaina: denunciati

Napoli. Continuano i controlli anti droga nella zona est...

Camorra, si è pentito il boss Pietro Cristiano

Camorra, si è pentito il boss Pietro Cristiano, quello...

Pistola nascosta in un edificio al rione Pazzigno

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato San Giovanni-Barra hanno...