Litiga con la fidanzata e brucia l’auto della mamma: arrestato


 Litiga con la fidanzata e per ripicca dà fuoco all’auto della mamma di lei: dovrà rispondere delle accuse di atti persecutori, incendio doloso e porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere. Lui è un trentaduenne biellese, M.M., che è finito in carcere dopo essere stato arrestato dagli agenti della Volante: gli uomini della Questura erano intervenuti dopo la segnalazione di una lite in corso in uno stabile nel rione biellese di Vaglio Colma. Arrivati sul posto, i poliziotti si rendevano conto che nei pressi del condominio, in un parcheggio, una vettura stava bruciando completamente avvolta dalle fiamme. L’intervento dei Vigili del Fuoco consentiva di spegnere l’incendio. Mentre ancora le operazioni erano in corso gli agenti sono stati avvicinati da due donne, mamma e figlia 22enne che hanno indicato il fidanzato della giovane come responsabile dell’incendio alla vettura dichiarando che da oltre un mese erano in atto continui litigi. L’uomo era ancora nelle vicinanze, nascosto dietro un cespuglio: aveva addosso un forte odore di benzina e tra le mani aveva un manganello della lunghezza di 66 centimetri e in tasca una pistola elettrica. Sia la ragazza che l’uomo erano già stati arrestati nella mattinata del 17 dicembre in centro a Biella, anche in questo caso a seguito di una lite.
Cronache della Campania@2019

Fonte

Ultime News

TI POTREBBE INTERESSARE
NEWS

l’Accademia Mandolinistica Napoletana presenta “Serenata Luntana”

Ritorna il Concerto al tramonto, la grande tradizione avviata...

Lettere, spagnola salvata dal suicidio

Lettere, spagnola vuole lanciarsi nel vuoto ma i carabinieri...

torna l’evento organizzato dall’Associazione CasertAzione

Il countdown per la notte di San Lorenzo sta per...

Pezzo di pistola nel muro della scuola, il sindaco di Ercolano: ‘Vergognatevi’

Pezzo di pistola nel muro della scuola, il sindaco...