Casoria, omicidio Cerqua: la pista vendetta dei Moccia

C’è una pista che porta al clan Moccia dietro l’omicidio di Vincenzo Cerqua avvenuto nella tarda serata di ieri a Casoria.

Il 35enne conosciuto come  “Enzo a’ Somalia” era ‘titolare’ di una piccola piazza di spaccio che gestiva in autonomia con una ‘autorizzazione’ del clan Moccia. Proprio per questo finito nel mirino dei nuovi referenti di zona della stessa cosca. Il 10 novembre 2020 il pusher, dopo aver contattato i carabinieri, aveva denunciato “di essere vittima di estorsione da parte di tre soggetti a lui noti, i quali gli imponevano il pagamento di una somma mensile di 500 euro per poter continuare a esercitare l’attività di spaccio”.

Con le sue dichiarazioni aveva fatto arrestare a giugno 2021 due esponenti del gruppo Barnato, costola dei Moccia. Si trattava di Tommaso Russo e Ciro Sannino (detto “spavuzzell”).In conseguenza di quegli arresti  a Cerqua fu persino strappato con un morso un orecchio davanti al figlio minorenne. Anche la moglie, sua complice nella gestione della piazza di spaccio, fu aggredita fisicamente davanti al figlio minorenne.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Salvatore Esposito e il Volo spopolano su TikTok con Povero Gabbiano

Non si esclude pero’ che la sua morte possa anche essere legata agli scontri in atto nel vicino comune di Arzano dove si assiste a una faida interna alla cosca detta 167 tra i Monfregolo e i Cristiano.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Casoria, omicidio Cerqua: la pista vendetta dei Moccia di Giuseppe Del Gaudio / Cronache della Campania

Ultime News

TI POTREBBE INTERESSARE
NEWS

Napoli, insultarono inviata Rai de I Fatti Vostri: riprende il processo per tre giovani accusati

La giornalista Rai,  Claudia Marra, inviata dei I Fatti Vostri.stava seguendo il caso dei tre napoletani scomparsi in Messico Napoli, insultarono inviata Rai de I Fatti Vostri: riprende il processo per tre giovani accusati di Redazione / Cronache della Campania

Marcianise, insegnante travolta dal treno: indagato il marito

Colpo di scena per la morte di Raffaella Maietta, il marito Luigi Di Fuccia, è indagato per il reato di maltrattamenti in famiglia in danno della donna Marcianise, insegnante travolta dal treno: indagato il marito di Redazione Cronache / Cronache della Campania

Giovani uccisi ad Ercolano, la mamma di Giuseppe: “Perdono? Lo chieda a Dio”

Parla Immacolata Esposito, la madre di Giuseppe Fusella ucciso con l'amico Tullio Pagliaro a colpi di pistola a Ercolano la notte tra il 28 e 29 ottobre 2021, Giovani uccisi ad Ercolano, la mamma di Giuseppe: “Perdono? Lo chieda a Dio” di Redazione Cronache / Cronache della Campania

Pompei operazione antidroga: sequestrato un chilo di stupefacente e munizioni

Controlli in uno stabile in via Grotta II: recuperati...