Detenuti di Salerno protestano per mancanza di acqua calda in carcere: potenziale rivolta evitata

I detenuti del carcere di Salerno hanno recentemente protestato a causa della mancanza di acqua calda, portando il rischio di una potenziale rivolta. Secondo quanto riportato da Orlando Scocca, rappresentante della FP CGIL Campania per la Polizia Penitenziaria, la situazione è stata gestita in modo professionale dal personale di Polizia Penitenziaria presente, evitando un’escalation della protesta.

Il carcere di Salerno, intitolato al Poliziotto ‘Antonio Caputo’, è uno dei più sovraffollati della Campania, con una capacità prevista per 372 persone e attualmente occupato da 525 detenuti, registrando un affollamento del 141%. Daniele Maurizio Giacomaniello della FP CGIL Polizia Penitenziaria ha sottolineato la carenza di personale di Polizia Penitenziaria, che lavora costantemente in condizioni di emergenza.

Mirko Manna della FP CGIL Nazionale ha espresso preoccupazione per la situazione, evidenziando la necessità di soluzioni concrete per affrontare il sovraffollamento e la carenza di personale di Polizia Penitenziaria. Inoltre, ha sottolineato l’importanza di un piano straordinario di assunzioni per evitare il collasso del sistema penitenziario.

La notizia che un corso di formazione per oltre 1.800 Agenti è in partenza è stata accolta con favore, ma è stato evidenziato che questi nuovi agenti rimpiazzeranno solo quelli andati in pensione nel 2022. È stata sottolineata la necessità di un piano straordinario di assunzioni per affrontare i problemi strutturali del sistema penitenziario.

Il coinvolgimento dei sottosegretari competenti per le carceri è stato sollecitato per trovare soluzioni concrete ai problemi evidenziati. La situazione richiede veri e propri interventi per garantire il buon funzionamento del sistema penitenziario e la dignità delle persone detenute.

(Per ulteriori dettagli, puoi consultare l’articolo originale su [cronachedellacampania.it](https://www.cronachedellacampania.it/2023/12/carcere-salerno-rivolta/))

Ultime News

TI POTREBBE INTERESSARE
NEWS

Il pentito rivela l’omicidio di Bergamini legato al calcio scommesse – Cronache della Campania

Durante l'udienza odierna presso il tribunale di Cosenza nel...

Gratteri: ‘Ndrangheta voleva uccidere figlio in finto incidente – Cronache Campania

Nicola Gratteri, procuratore capo di Napoli, ha recentemente fatto...

Attacco notturno ad Acerra: 30enne pregiudicato ferito – Cronaca campana

Un uomo di 30 anni è miracolosamente sfuggito a...

Blitz antidroga a Napoli e provincia: 16 arresti – Notizie dalla Campania

La Guardia di Finanza ha arrestato sedici persone legate...