Detenuto suicida a Poggioreale, l’Uspp: ‘Senza agenti aumentano i problemi’

Napoli. Un aumento immediato del personale di polizia penitenziaria “anche al fine di rafforzare la sicurezza nei turni pomeridiani e notturni”. E’ quanto chiede, in una nota, il segretario regionale dell’Uspp Ciro Auricchio, commentando il suicidio di un detenuto avvenuto ieri nel carcere napoletano di Poggioreale. “Nelle ore serali e notturne – spiega Auricchio – mancano anche gli operatori di sostegno ed il carcere si svuota: è statisticamente provato che la maggior parte degli eventi critici, compresi i suicidi, avviene nelle fasce serali/notturne e nei giorni festivi. Cosi’ tutte le disfunzioni del sistema ricadono sul personale di polizia penitenziaria che a Poggioreale lavora in condizioni disumane e a rischio burn out”. Per il presidente dell’Uspp Giuseppe Moretti, “rimane comunque da sottolineare che il sovraffollamento e’ la carenza di organico sono i mali del sistema penitenziario”.
Cronache della Campania@2019

Fonte

Ultime News

TI POTREBBE INTERESSARE
NEWS

Ad Amalfi torna la spettacolare processione in mare

Amalfi. La spettacolare processione in mare per la Madonna...

Appalti del Cira ai Casalesi, la Dda chiede il giudizio per 12 persone

Appalti del Cira ai Casalesi, la Dda chiede...

Brusciano, RAEE e rifiuti in area agricola: 2 denunciati

Brusciano, RAEE e rifiuti di vario genere in...

Servizi pessimi in albergo, a Forio scoppia rissa tra turisti e gestori

Caos nella notte in un albergo al centro di...