Medici aggrediti negli ospedali dell’Asl Napoli 1, Verdoliva chiede un incontro urgente con il Prefetto di Napoli

Napoli. Misure urgenti contro le aggressioni a medici e infermieri dell’Asl Napoli 1: èquanto chiede il direttore generale dell’Asl Napoli 1 Ciro Verdoliva al prefetto di Napoli Carmela Pagano. Verdoliva chiede la convocazione urgente di un tavolo “per individuare misure urgenti per contenere il rischio di aggressione” nei confronti dei medici che lavorano negli ospedali napoletani. Negli ultimi mesi medici e operatori dei nosocomi sono stati aggrediti quasi quotidianamente, come sottolinea Verdoliva parlando di “una gravissima situazione determinatasi da diversi mesi per i sempre più numerosi, e non privi di conseguenze, episodio di violenza a carico degli operatori sanitari”. Il direttore generale evidenzia che la violenza “non riguarda più solo – si legge – i pronto soccorso ma anche contesti di attività ambulatoriali e di degenza”. “E’ evidente – scrive Verdoliva – che questa situazione non è più accettabile, sia per i traumi fisici ed emotivi cagionati a chi presta servizio per la salute dei cittadini, sia perché mette a rischio l’attività clinico-assistenziale, togliendo ad altri pazienti il diritto ad essere assistiti. Non possiamo più accettare che ogni giorno donne e uomini, professionisti della sanità, siano esposti a questa inaudita violenza”. Il direttore chiede quindi al prefetto la convocazione di un tavolo ad horas.
Cronache della Campania@2019

Fonte

Ultime News

TI POTREBBE INTERESSARE
NEWS

Maltempo in Campania, la Regione chiede lo stato di emergenza

Dopo l’alluvione che ha colpito diverse zone della Campania...

Ospedale del Mare, guardia giurata aggredita dal marito di una paziente

Ospedale del Mare, accompagna la moglie in ospedale e...

“Non ci sono più alibi la pianificazione territoriale”

Monteforte Irpino. “Piove sul bagnato in Campania. Nella nostra...

Rapina un telefonino ad un automobilista in piazza Garibaldi: arrestato

Rapina in piazza Garibaldi. Ieri pomeriggio gli agenti dell’Ufficio...