Categorie
Cronaca Cronaca Napoli Ultime Notizie

Napoli, guardie giurate aggredite al Loreto Mare: la solidarietà dell’Asl e la protesta dei sindacati

Napoli. “Solidarietà a quanti subiscono violenza nell’adempimento del proprio dovere”. E’ quanto scrive, in una nota, il direttore Generale dell’ASL Napoli 1 Centro Ciro Verdoliva in merito ad una aggressione verificatasi stamattina al presidio ospedaliero Loreto Mare. Un cittadino ubriaco, portato in ospedale dal servizio di emergenza 118, avrebbe sferrato un pugno ad una guardia giurata e quando si pensava di averlo calmato ha aggredito anche una secondo vigilantes colpendolo con calci e pugni. “Voglio esprimere a mio nome e a nome di tutta l’Azienda solidarietà ai vigilantes aggrediti – conclude Verdoliva – Si tratta ancora una volta di vicende che non vorremmo dover commentare, atti di violenza che nessuno, tanto meno nell’esercizio del proprio dovere, dovrebbe subire”.
” Sono sempre più frequenti gli episodi di aggressione che accadono negli ospedali sia a carico delle guardie giurate che del personale dipendente tant’è che da più parti si chiede di istituire nuovamente il drappello di pubblica sicurezza in tutti i presidi. Ma dalla Questura si è sempre fatto sapere che non si dispone di numero di personale adeguato”.Giuseppe Alviti presidente nazionale associazione guardie giurate Ricorda che le guardie giurate non rivestono la qualifica di polizia giudiziaria e, pertanto, i loro poteri sono limitati. “Difatti, non possono neanche imporre il fermo ad una persona in quanto è un potere di esclusiva competenza delle forze di polizia per tal motivo ad horas chiede intervento del Ministro competente assieme a più tutela per la categoria sebbene ormai stanco di sole parole promette una grande mobilitazione della categoria sia a livello regionale che nazionale”.
Cronache della Campania@2019

Fonte