Seguici sui Social

Cronaca

Il musicista Tony Cercola derubato sul bus dei biglietti del suo concerto

Pubblicato

il

Il musicista Tony Cercola attraverso un video messaggio ha denunciato un grave episodio di cui è stato vittima.
Mentre era a bordo dell’autobus della linea C63, che conduce dai Ponti Rossi a Piazza Dante, al musicista, esponente di quella che fu la Neapolitan Power, sono stati sottratti 25 biglietti per il suo concerto che si terrà il 18 gennaio al Teatro Bolivar.
Il Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il conduttore radiofonico Gianni Simioli da tempo denunciano la presenza intollerabile di questi delinquenti su determinate linee.” Gli autobus sono da sempre luogo prediletto dai borseggiatori e questo è un fenomeno che va fermato, attraverso più controlli e pene severe per chi viene colto in fallo. I mezzi di trasporto pubblico devono divenire simbolo di funzionalità e di sicurezza non di degrado e criminalità. Per questo da tempo chiediamo più poteri ai controllori per dargli la possibilità di fermare questi delinquenti e arrestarli”.

Il musicista Tony Cercola derubato sul bus dei biglietti del suo concerto. Borrelli e Simioli:” I bus luoghi prediletti dai borseggiatori.”
Il musicista Tony Cercola derubato sul bus dei biglietti del suo concerto. Borrelli e Simioli:” I bus luoghi prediletti dai borseggiatori.”Il musicista Tony Cercola attraverso un video messaggio ha denunciato un grave episodio di cui è stato vittima.Mentre era a bordo dell’autobus della linea C63, che conduce dai Ponti Rossi a Piazza Dante, al musicista, esponente di quella che fu la Neapolitan Power, sono stati sottratti 25 biglietti per il suo concerto che si terrà il 18 gennaio al Teatro Bolivar.Il Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il conduttore radiofonico Gianni Simioli da tempo denunciano la presenza intollerabile di questi delinquenti su determinate linee.” Gli autobus sono da sempre luogo prediletto dai borseggiatori e questo è un fenomeno che va fermato, attraverso più controlli e pene severe per chi viene colto in fallo. I mezzi di trasporto pubblico devono divenire simbolo di funzionalità e di sicurezza non di degrado e criminalità. Per questo da tempo chiediamo più poteri ai controllori per dargli la possibilità di fermare questi delinquenti e arrestarli"
Publiée par Francesco Emilio Borrelli sur Mardi 31 décembre 2019

Cronache della Campania@2019

Fonte

Pubblicità

Pubblicità