Seguici sui Social
[t4b-ticker]

Primo Piano

Iniziato il giro di vaccinazioni nelle carceri campane

Pubblicato

il

Camorra, ucciso 27 anni fa per aver rubato dalla cassa del clan dei Casalesi: 4 arresti

L’Amministrazione Penitenziaria campana su disposizione del dott.Fullone A. provveditore regionale molto sensibile alle problematiche connesse alle disposizioni del DLgs 81 / 2008 ed in sinergia con la Sanità Penitenziaria campana, corre ai ripari e provvede preventivamente a tutelare la salute di tutte le figure che accedono e soggiornano a vario titolo nelle strutture penitenziarie campane.
Al G.Salvia Poggioreale si è provveduto grazie al dirigente medico dott.Irollo V. ad istituire un sit-in per le vaccinazioni obbligatorie d’interesse di pubblica sicurezza, come gli antinfluenzali e antimenigocchi per i ristretti ed il personale penitenziaro e civile in servizio che facoltativamente ne farà richiesta.
La prevenzione medica in luoghi di lavoro affollati è nell’interesse della collettività ed in tutela della salute dei ristretti, del personale di Polizia Penitenziaria e del personale civile che a vario titolo entra in un istituto penitenziario, a dirlo è il segretario Provinciale Osapp Napoli Castaldo Luigi che, si auspica maggiori investimenti nella sicurezza e salubrità sui posti di lavoro e un monitoraggio delle condizioni igieniche degli istituti campani, al fine di prevenire e contrastare epidemie virali del momento.Inoltre è fondamentale seguire alcune indicazioni suggerite dall’OMS come lavarsi di frequente le mani.
L’Osapp Sindacato autonomo Polizia Penitenziaria da sempre vicino al personale del Corpo di Polizia Penitenziaria, nella figura del segretario generale Leo Beneduci,invita i governanti ed attenziona la classe politica attuale ad investire più risorse economiche negli istituti penitenziari di tutta la Nazione per la tutela, la sicurezza e la salute di tutti i lavoratori nell’interesse della collettività, visti i contesti.
Cronache della Campania@2019

Fonte

Pubblicità