Seguici sui Social

Quartieri di Napoli

Napoli, Anm sul piede di guerra a Pianura

Pubblicato

il

Napoli, Anm sul piede di guerra a Pianura


Successivamente al sequestro dell’area utilizzata a Pianura per le operazioni di trasbordo dei rifiuti organici che creava non pochi disagi ai lavoratori autisti dell’Anm e ai residenti a causa del liquame
meglio noto come percolato lasciato al suolo che generava una puzza nauseabonda con tutti i conseguenti rischi igienico sanitari, L’ASIA continua con indifferenza ad effettuare le operazioni di trasbordo nel piazzale adiacente la stazione circumflegrea già in concessione all’ANm per lo
stazionamento dei bus e dove tra l’altro vi è anche una fermata per l’utenza. Situazione quest’ultima, comunica il consigliere municipale di FdI Pasquale Strazzullo, che mette a serio rischio l’incolumità fisica dei lavoratori di entrambe le aziende sia per le questioni igienico-
sanitarie già approfondite che per l’intralcio alla viabilità dei mezzi pubblici. È assurdo, dichiara il
consigliere autore degli esposti che hanno portato al sequestro dei due siti ASIA sul quartiere, il
gioco forza che si sta attuando sulla penosa vicenda non curanti che uno degli aspettiche hanno
contestati dai Carabinieri del reparto ambientale e che hanno portato al sequestro riguarda la
sicurezza sul lavoro. Sull’altro versante anche i lavoratori sono sul piede di guerra attraverso i
sindacati che già si stanno adoperando che la stessa azienda ANM la quale è intervenuta in merito
con un atto ufficiale paventano il trasferimento dell’attestamento.
Cronache della Campania@2020

Fonte

Pubblicità