Uccise la moglie durante l’ultimo appuntamento: ergastolo definitivo per D’Aponte

La Corte di Cassazione ha dichiarato inammissibile il ricorso presentato da Carmine D’Aponte, accusato di aver ucciso la moglie Stefania Formicola il 18 ottobre 2016 a Sant’Antimo. Così la condanna all’ergastolo e’ diventata definitiva per lui che ha sempre dichiarato di non aver mai avuto l’intenzione di volere uccidere la madre dei suoi due figli, adesso affidati ai nonni materni. La donna venne avvicinata dal marito, con il quale era in procinto di divorziare, e venne uccisa all’interno della sua automobile. Lui le aveva chiesto un ultimo appuntamento per chiarire definitivamente la situazione, ma si presentò armato della pistola con la quale le esplose un colpo di pistola al petto. Da anni Stefania Formicola subiva le violenze del marito, su un diario scriveva dei tormenti e della paura di lasciare i suoi di figli: temeva di essere uccisa.
Cronache della Campania@2020

Fonte

Ultime News

TI POTREBBE INTERESSARE
NEWS

Napoli, evaso arrestato a Bagnoli

Napoli. Stamattina gli agenti del Commissariato Bagnoli, durante il...

Attacco hacker all’Agenzia ambiente della Campania “Dati non compromessi”

Attacco hacker all’Arpac, l’Agenzia Regionale Protezione Ambientale Campania: e’...

Rione Alto, ruba tavole da ponteggio: arrestato

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Arenella, durante il...

Napoli, scarico merci selvaggio al Corso Vittorio Emanuele. Scompare la fermata del bus

Napoli. “Non bastava la sosta selvaggia, adesso anche lo...