Salerno, migrante minorenne tenta rapina a una tabaccheria: arrestato

Data:


Salerno. Nella serata di ieri, 6 febbraio, gli agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio Prevenzione Generale – Sezione Volanti, hanno arrestato per tentata rapina ad una rivendita tabacchi, in zona Santa Lucia a Salerno, un minore straniero, D.A.A. di anni 16, cittadino senegalese. Gli agenti, su segnalazione fatta alla sala operativa della Questura, intervenivano prontamente sul posto e individuavano il minore straniero intento in una colluttazione, per assicurarsi l’impunità, con il gestore della rivendita ed il figlio di questi. Poco prima infatti il minore era entrato nella rivendita e, con violenza, aveva cercato di impossessarsi del denaro contenuto nella cassa, impugnando un piccolo dispositivo che emanava scintille. Gli agenti, non senza difficoltà, riuscivano a bloccare il giovane e trarlo in arresto, conducendolo negli uffici della Questura per gli accertamenti di rito ed il fotosegnalamento presso il gabinetto provinciale della Polizia Scientifica.

Dell’arresto veniva data
comunicazione all’Autorità Giudiziaria del Tribunale per i Minorenni di
Salerno, che ne disponeva la collocazione presso il centro di prima accoglienza
per minori di Salerno. Sono in corso ulteriori indagini volte all’attribuzione
al giovane di altre tre rapine perpetrate recentemente presso rivendite
tabacchi del centro città con le medesime modalità.
Cronache della Campania@2020

Fonte

CONDIVIDI :

Più letti

TI POTREBBE INTERESSARE
LEGGI

Omicidio Genny Cesarano: il killer fu Gianluca Annunziata

Potrebbe essere stato  Gianluca Annunziata, 31 anni, l’ultimo dei...

Processo Isochimica, oggi dopo 30 anni arriva la sentenza

processo isochimicaprocesso isochimica

#ProcessoIsochimica, oggi dopo 30 anni arriva la #sentenza. Il fallimento dichiarato dal tribunale di Avellino risale al 1990

Processo Isochimica, oggi dopo 30 anni arriva la sentenza di Gustavo Gentile / Cronache della Campania

Spari alla Pastrengo e devastazione al Pellegrini: condannati familiari e amici di Ugo Russo

ugo russo condannati familiariugo russo condannati familiari

Il Tribunale di Napoli ha inflitto condanne complessive per oltre 30 anni di carcere per familiari e amici di Ugo Russo, il baby rapinatore dei Quartieri ucciso nel corso di un conflitto a fuoco con i carabinieri

Spari alla Pastrengo e devastazione al Pellegrini: condannati familiari e amici di Ugo Russo di Redazione Cronache / Cronache della Campania

Camorra, arrestato a Ponticelli elemento di spicco del clan De Martino

Camorra, i carabinieri arrestano a Ponticelli un elemento di...